Ultimi Progetti

. Costruzione di tre villette monofamiliari nei dintorni di Colle di Val d’Elsa. La struttura è a setti portanti con rivestimento a pietra e intonaco. Le parti vetrate sono a doppia camera basso emissive che permettono di arrivare ad una classificazione energetica A.

. Costruzione di una villetta monofamiliare con annesso garage in località le Corti, nei pressi di Colle di Val d’Elsa. Trattasi di ristrutturazione di un vecchio fienile con recupero dei setti originali, e delle travature di copertura. Il tutto riuscendo a dare al progetto una connotazione ben inserita nell’ambiente, ma con ottica moderna, non tralasciando i costi di gestione. Infatti il manufatto risulta essere in classe A, quindi con costi di esercizio molto limitati e confort interno elevato.

. Progetto, costruzione ed ingegnerizzazione di un fabbricato ad uso commerciale, con struttura portante e tamponamenti in legno. Nonostante le contenute dimensioni, la struttura presenta caratteristiche statiche ed architettoniche degne di pregio, risultato di specifici studi. I materiali di utilizzati non sono stati trattati appositamente, per generare un effetto naturale e per far  mutare aspetto al manufatto ad ogni stagione, per renderlo”vivente”.

. Progetto per la reralizzazione della nuova sede del ristorante Arnolfo. L’idea progettuale è quella di un padiglione quasi totalmente vetrato, aperto sulla valle e la città vecchia, da cui trae linfa, appoggiato su esili steli, galleggia sul prato verde della collina. Si accede alla struttura da un parcheggio privato nel verde e completamente piantumato, con un ingresso che allude ad una antica costruzione riportata a nuovo splendore con materiali e tecnologie contemporanee, pensando con questo, di mettere in correlazione i monumenti storici presenti nel territorio e la memoria di ognuno di noi, da una parte, e la decontestualizzazione dell’oggetto dall’altra. Il progetto basa la sua identità visiva ed architettonica sul materiale messo a punto per la sua costruzione: la pietra da” torre” ed il travertino. La prima, viene lavorata a mano, seguendo geometrie nuove ed antiche lavorazioni, il secondo, lavorato con tecnologie e profili nuovi, condensano tanto i caratteri di contemporaneità quanto i valori legati alla sapienza del lavoro artigianale. Questa dicotomia è la chiave di lettura del progetto proposto.

. Il progetto prevede la realizzazione di una residenza unifamiliare distribuita su tre piani: il piano interrato con locali accessori, il piano terra, dove si svilupperà la zona giorno e la zona notte e il piano primo sottotetto, dove avremo una soffitta praticabile.La struttura sarà realizzata in muratura portante armata di forte spessore in “poroton” termico ed antisismico, con solai parte in legno lamellare e parte in latero-cemento, progettata per contenere le dispersioni energetiche e portare l’abitazione in classe energetica “A” con criteri di efficienza costruttiva ed in bioedilizia. I paramenti esterni, come anche parte della copertura, saranno rivestiti in lastre di travertino, messe in opera senza fuga.Le aperture verranno chiuse con infissi in alluminio e oscuranti con tende verticali fisse.Il fabbricato sarà costituito da tre corpi di fabbrica distinti, due laterali ad un solo piano, con copertura costituita da falde con altezze diverse sui 4 vertici del trapezio, ampio aggetto di gronda e rivestimento in lastre grecate in rame. Il corpo centrale invece si svilupperà su due piani fuori terra con copertura ad unica falda, senza aggetti di gronda e con rivestimento uguale ai paramenti esterni. In corrispondenza del soggiorno e della cucina/pranzo,  pergolati in legno lamellare formeranno un continuità con la falda della copertura, per un uso attivo della parte pavimentata esterna.